2

Avessi capito prima cosa è la felicità, avrei perso meno tempo.
Avrei capito che correre dietro l’impossibile era correre nella direzione opposta; perché la felicità è fatta di piccoli attimi, che seppur brevi sanno lasciare un segno dentro capace di restare infinito nel tempo. Avessi capito in tempo, avrei chiuso le mie mani per stringere più forte a me quelle piccole cose che invece mi sono sfuggite per trattenere il “Niente”. Avrei amato in modo diverso e più naturale non solo chi meritava, ma per prima me stessa. Se avessi capito che la felicità non è qualcosa che trovi, ma qualcosa che hai dentro… Qualcosa che parte principalmente da te stesso e cresce grazie ai piccolissimi gesti, quelli costanti e veri… Se solo avessi capito prima…

Silvia Nelli ©

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...